sabato 17 maggio 2008

LA FAVOLA DI UN UOMO

Oscar Pistorius ce l'ha fatta. La sua battaglia per poter partecipare alle Olimpiadi è finita con il parare positivo del Tas (tribunale arbitrale dello sport): può gareggiare con i normodotati ai Giochi di Pechino, se otterrà il minimo. La richiesta del 21enne sudafricano, campione paraOlimpico del 2004 ad Atene, era stata bocciata a gennaio dalla Iaaf, la federazione internazionale di atletica. Uno studio compiuto da esperti dell'università di Colonia aveva accertato che la protesi in fibra di carbonio, con cui Pistorius corre, «gli offrono chiari vantaggi meccanici e di conseguenza non può partecipare alle gare che si svolgono sotto l'egida della Iaaf». Pistorius è detentore del record del mondo sui 100, 200 e 400 m piani. Corre grazie a particolari protesi in fibra di carbonio. L'atleta sudafricano è nato a Pretoria con una grave malformazione (non aveva i talloni), per questo motivo all'età di undici mesi gli hanno amputato entrambe le gambe. Negli anni del liceo ha praticato il rugby e la pallanuoto, poi un infortunio lo portò all'atletica leggera, dapprima per motivi di riabilitazione, poi per scelta.
«Spero che questa sentenza zittisca le folli teorie sul fatto che gareggio con un vantaggio sleale. In tutti questi mesi ho cercato di assicurare a tutti i disabili una possibilità di competere con i normodotati - ha spiegato il sudafricano - ora posso concentrarmi sul tentativo di qualificarmi alle Olimpiadi».

Personalmente sono felice per questa decisione ed auguro a questo atleta di raggiungere il tempo minimo per poter così partecipare alle Olimpiadi di Pechino. Apprezzo la sua determinazione e il fatto di non arrendersi nonostante la vita non sia stata molto clemente con lui.

3 commenti:

S E R E N A ha detto...

Ciao...anche da nella c'è un post sull'argomento a cui ho risposto...sono felice che questo ragazzo sia riuscito ad abbattere tutti i muri che sorgono a volte inutilmente...io tifo per lui, tifo per una persona che nonostante la sua triste vicenda non si è arreso...

Nella ha detto...

Ciao sergio =) già sai cosa ne penso ...
Un bacio

Sergio ha detto...

SERENA: hai ragione..ci sarebbe da imparare da una persona del genere..spero vivamente si possa qualificare per le olimpiadi..

NELLA: eh già ;) un bacio anche a te