sabato 17 maggio 2008

PIZZA E PERSONALITA'

Non tutti sanno che in base al modo in cui si procede a tagliare e mangiare la pizza, si può intuire il carattere della persona...
- Partire dal centro andando fino ai bordi significa dare peso a ciò che sta dentro senza tralasciare i particolari di contorno. Queste sono persone che credono fortemente che sia meglio essere piuttosto che apparire, persone che cercano di non perdersi nessun gusto nella vita, affamate di sapere e mai sazie.

- Chi tralascia i bordi, punta dritto al nocciolo delle questioni, sono sbrigativi ma non per questo schivi o antipatici.

- Divorare la pizza mangiandola con le mani dopo averla piegata in quattro è indice di coloro che vogliono tutto e subito.

- Chi mangia la pizza con forchetta e coltello, preparandosi dei piccoli bocconi da gustare lentamente è un metodico che ama i sapori e la buona cucina.

- Coloro i quali scelgono sempre la stessa pizza, sono abitudinari, sono persone che anche nella vita compiono sempre le stesse scelte per paura di commettere errori.

- Chi cambia continuamente gusti è invece una persona curiosa, attratta dalle novità.

Anche i tipi di pizza scelti, dicono molto di noi....

La Pizza Napoletana è scelta da chi ama i sapori forti e decisi, le sensazioni intense. E' una persona serena e con molta gioia di vivere e rivela anche una certa sensualità. La Pizza Margherita è scelta da chi ama la semplicità e la tradizione e da chi ama le tavole piene di amici. La Quattro stagioni e la Capricciosa, sono per chi è un po' sofisticato e ama assaggiare anche nella vita un po' di tutto. La Pizza con le verdure è scelta da chi vuole rilassarsi e che è molto attento alla propria linea. Dimostra una forte volontà di autocontrollo. La Pizza bianca è per chi non accetta compromessi e mezze misure e non da molta importanza ai piaceri della tavola...

26 commenti:

SERENA ha detto...

Interessante questo post...veramente bello!!...io che scelgo quasi sempre la margherita mi rispecchio nella descrizione...

Aglaia ha detto...

qualcosa già la sapevo in merito e devo dire che spesso è veritiero, si è come si mangia!!!:-)))

Mirko ha detto...

Io pensavo che ci fosse un solo modo di mangiare la pizza...che stupido che sono.Io la taglio a triangoli dal centro all' esterno e non lascio mai la crosta nel piatto.

Federica ha detto...

io la mangio tagliandola a triangoli dal centro, mangio anche le croste altrui a volte perchè mi dà fastidio veder la roba sciupata e poi sono un po' fogna!, e scelgo sempre la stessa pizza!

comunque molto carina l'idea del dimmi che pizza mangi e ti dirò chi sei!!

max-buck-office ha detto...

Il tuo commento da Moka mi ha colpito, per questo ti ho seguito sul bolg. Io adoro la 4 stagioni. Ciao

`°*ஜღ Moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

adoro la pizza..... anzi ne vado priprio pazzzaaaaa!!!!! e non vedo l' ora di assaggiare la vera pizza per eccellenza, quella Napoletana! smack!

Aglaia ha detto...

sei tra i mei link, spero non ti dispiaccia!!
buona domenica:-)))

Nella ha detto...

Wau ... non sapevo tutte queste cose, premettendo che io amo la pizza, come serena scelgo quasi sempre la margherita ... e anche io mi rispecchio nella descrizione.
Smack ... a domani :)

Morettina ha detto...

Ciaooo... bel blog!!!!!!
Io adoro la pizza!!!!!!
Maura

Sandra ha detto...

Cavoli mi hai fatto venire una fame!!! Io corrispondo al primo profilo..ma non sarà solo perchè adoro la pizza e non ne lascio nemmeno una briciola?? :D


Buon lunedì Sergio, Sandra

Teddymorsicchio ha detto...

Conosco uno che è estremamente preciso con la sua forchettina e coltello..eheh..io forse vado più dritta al nocciolo della questione e dato che mi piace la pizza al salamino piccante sono una che ama le sensazioni forti..in effetti è vero :) Patty

Sergio ha detto...

SERENA: come ben sai la Margherita è anche la mia pizza..però mi sta venendo il dubbio su come la taglio..non me lo ricordo :(

AGLAIA: non so sia vero tutto ciò, però potrebbe esserlo

MIRKO: invece ognuno la mangia in modo diverso..mi sa che anch'io sono come te, di sicuro faccio i triangoli ma non ricordo da dove parto a tagliarla..il cornicione non lo rimango mai, tranne se la pizza è davvero enorme..

FEDERICA: grazie del complimento..mi sa che sei una mangiona allora..ma se mangiamo la pizza insieme stai certa che la mia crosta non la mangi perchè la mangio tutta..al massimo ordiniamo una pizza in più ;)

MAX-BUCK-OFFICE: benvenuto nel mio blog..son dovuto andare a vedere qual'era il mio commento, ne faccio tanti e non ricordavo..sai, a me piace essere diretto, in Italia troppe cose si sanno ma non si prendono provvedimenti

Sergio ha detto...

MOKA: già lo sai..quando vuoi vi faccio provare la vera pizza..

AGLAIA: grazie, certo che mi fa piacere..ora ti aggiungo anch'io..

NELLA: anche io amo la Margherita..se ci vediamo io, te e Serena saremo di una sola parola: MARGHERITA

MORETTINA: ciao Maura, benvenuta nel mio blog..mi farà piacere se verrai altre volte..ora verrò a dare un occhio al tuo

SANDRA: vista l'ora che mi hai scritto immagino la fame che avevi..ma non eri in diretta? ;) quando posso ti ascolto sempre..buona settimana anche a te

PATTY: io non sopporto i precisini a tavola..fai bene tu ad andare direttamente al nocciolo della questione..un bacione

Mikim ha detto...

Ciao sergio alias dott. Freud, dunque io taglio la pizza a triangoli dal centro ai lati, all'inizio uso forchetta e coltello per tagliarla ulteriormente, poi quando mi stufo mangio i triangoli con le mani.
Mi piace cambiare: carrettiera, parmigiana, ortolana o quattro formaggi ma alla fine la preferita è sempre la margherita (ho fatto anche rima). Ti mando un bacino!

Morettina ha detto...

Nuovamente qui... a me piace cambiare sempre gusto della pizza!!!

Da poco a napoli ho avuto il piacere di mangiare la mitica Salsiccia e Friarelli... mamma mia che buooooona!!!!!!!!!

Ci scambiamo i link?

Nella ha detto...

Hihihi si sarebbe carino!!! Però adesso mi hai fatto venire un dubbio ... mmmm non ricordo come la taglio =)
Un bacione , buona serata!!!

Nella ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Sergio ha detto...

MIKIM: io pure la taglio a triangoli ma poi il triangolo va mangiato con le mani..altrimenti che sfizio c'è a mangiarsi la pizza..la pizza VA mangiata con le mani! Complimenti per la rima ;) Freud ricambia il bacino..

MORETTINA: bentornata..se hai mangiato qui la salsiccia e friarielli allora ti sarai deliziata..mi piace tantissimo solo che a differenza della Margherita è più pesante..a volte mangio una margherita e mezza salsiccia e friarielli..per lo scambio link a me va bene..ti inserisco già ed arrivo anche da te

Morettina ha detto...

Buongiornooooo... ti ho linkato pure io!!!!!!!

Marinera de parajes soñados ha detto...

Ahaha... che risate :D

luce ha detto...

Davvero bello questo post mi rivedo pienamente nella descrizione, parto dal centro, mangio in piccoli pezzi, scelgo sempre la stessa pizza che però non hai commentato quella al salamino piccante.

butterfly.23 ha detto...

io la mangio partendo dal centro...non sono mai sazia, né di vita né di sapere...e mi piace essere e non apparire...infatti!

Sandra ha detto...

Certo che ero in diretta, come ora :) perciò tanta fame e w la pizza!! ;)

Besitos, Sandra

Caterina ha detto...

Caspita è proprio vero! :-D

mina ha detto...

E' vera questa cosa della pizza!! Io mi ci sono ripsecchiata in pieno!!...C'è da imparare apure dalla pizza!!

Sergio ha detto...

MORETTINA: grazie per avermi linkato..un baci8

MARINERA: la storia è simpatica ma è vera..alla prox

LUCE: tu pensa che non ricordavo il modo in cui la taglio..ho dovuto mangiarne una ieri per scoprirlo..parto dal bordo verso il centro e la taglio a triangolo e poi via con le mani..per la salamina piccante vedrò di provvedere ;)

BUTTERFLY: wow, che profondità hanno le tue parole..è giusto non essere mai sazi nella vita..c'è sempre da imparare e diceva il grande Eduardo: gli esami non finiscono mai..

SANDRA: mi spiace che mentre sei in diretta ti faccio aumentare l'appetito..che peccato inizi proprio alle 13 e non riesco a sentirti dall'inizio..un besitos anche a te

CATERINA - MINA: eh già, è proprio vero, anche il mangiare una pizza insegna qualcosa