mercoledì 14 maggio 2008

A MIA MAMMA

14 maggio..esattamente un anno fa in questo orario ti ho dato il mio ultimo bacio..sei voluta andare in cielo..la notte non so perchè, ma decisi di passarla accanto a te mano nella mano..forse sentivo dentro che dovevo condividere con te quegli ultimi momenti..quando un'ora prima che tu andassi via ti chiesi di pregare e chiedere e Dio per l'ultima volta di guarirti..io ci credevo, lo volevo..ma tu che da qualche giorno non riuscivi più a parlare mi facesti un leggero sorriso e scuotesti leggermente la testa..oramai eri mano a mano con Lui..Lui che non ti ha mai abbandonata nemmeno per un istante..è a quel punto che cambiai la mia richiesta in preghiera..mi arresi..era ciò che volevi..e subito dopo, ti sei addormentata con un sorriso angelico su volto..impossibile da dimenticare..forse ero io che ti trattenevo..sono stato arrabbiato, molto arrabbiato con Lui..deluso..ma poi ho capito che era giusto così..dicevi sempre che su questa terra siamo di passaggio..ed avevi ragione..la nostra meta deve essere il cielo..e so che ora sei lì..quando per la prima volta sono stato al cimitero (e tu sai quanto ero restio ad andarci) ho sentito, rallegrandomi fortemente, che tu non eri lì..ora hai finito di soffrire..sicuramente starai insieme alle persone che hai amato..dicevi qualche giorno prima che ti mancavano tanto zio Nicola e zio Tonino..che strano..zio Tonino è andato via anche lui il 14 maggio..li ho immaginati vicino a te quando la tua anima si è alzata dal letto ed ora finalmente state insieme..è la cosa che più mi consola..però mi manchi mamma..per me eri un punto di riferimento importante..il vuoto dentro è grande..spesso mi chiedo se nelle cose che faccio tu saresti orgoglioso di me..così come ho avuto il grande privilegio di cucinare per te negli ultimi giorni, erano le mie prime volte, e mi facesti grandi complimenti..li porto nel cuore..forse è per questo che mi piace così tanto cucinare..lo hai trasmesso nel mio dna..ho inserito questa foto insieme che quando la feci non mi piaceva perchè sembravo uno scemo..ma poi l'ho rivalutata..per me è un prezioso importante..così come è un prezioso importante tutto ciò che mi hai insegnato..ti voglio bene mamma..la mia vita qui deve continuare..ma so che quando un giorno finirà, potrò finalmente riabbracciarti..il tuo Sergio

23 commenti:

Nella ha detto...

Sergio un fortissimo abbraccio in questo giorno per te triste ...
Ti sono vicina ... baci

kekkasino ha detto...

mi hai fatto commuovere. l'importante è che nonostante tutto tu la senti ancora accanto a te, un abbraccio!

susy ha detto...

ciao sergio, sono commossa nell'aver letto il tuo post. ti capisco come puoi sentirti, io mia madre l'ho persa esattamente 4 anni fa il 13 dicembre, anche io avrei voluto tenere la sua mano fino all'ultimo, ma mio padre mi mandò a casa perchè all'epoca avevo due bimbe piccole e preferii mandarmi via. io la sento sempre, prego x lei e lei mi da tanta forza x andare avanti. sii sereno che tua madre nn ti abbandonerà mai.un abbraccio susy

Eclisse di luce ha detto...

Caro Sergio, ho pianto al tuo post. Perchè pultroppo con mia madre non ho un bel rapporto, mi odia mi ferisce in continuazione.
Avrei voluto una mamma che sapesse coccolarmi.
Invece è da piccina che mi rende la vita impossibile.
Ieri ho sclerato gli ho tirato una medicina e preso a calci la porta.
Mi ha snervato. Ho perso la pazienza. So di aver sbagliato ma mi è scappato l'embolo.
Non c'è la faccio più a sopportarla.
Non vedo l'ora di andarmene dalla casa in cui vivo con lei.
Stiamo ristrutturando casina nostra io e il mio amore e ci vuole ancora tempo.
Ti voglio bene ti sono vicina.

S E R E N A ha detto...

Sai che non riesco ad esprimere certe emozioni su determinati argomenti...argomenti troppo complicati e difficili da superare per me...situazioni a cui non riesco a dare una spiegazione...hai voglia a dire di credere, ho smesso di credere già da troppo tempo...Posso soltanto dirti che tua mamma (ed io l'ho conosciuta bene) è una vera MAMMA...non c'è da aggiungere altro, sarebbe effimero...

Approfitto di questo post per dire ad ECLISSE DI LUCE che a volte le mamme sembrano renderci la vita impossibile (ed io credimi ne so qualcosa, ho vissuto situazioni che di peggiori penso non ne esistano), ma quella mamma che tanto odi un giorno ti mancherà da morire e rimpiangerai di non averla abbracciata abbastanza...prima di risponderle male, prima di fare passi affrettati contro di lei, prova a contare fino a 10...ne vale la pena, fidati...

MIRKO ha detto...

Caro Sergio mi ricordo quella mattina come se fosse oggi, erano momenti difficili, giorni pieni di speranza e anche di tristezza per tutti noi e posso dire di avere di lei un ricordo bellissimo e, prima di conoscerla sai che non pensavo potessero esistere persone cosi piene di gioia e altruiste come lei.
In tutti questi giorni trascorsi sai quanto ci è mancata ma lo stesso abbiamo bellissimi ricordi tra cui il compleanno a sorpresa della piccola Serina.
Tua madre è stata ed è ancora tra di noi, lo vediamo in tante piccole cose che ci accadono ogni giorno.

Sergio ha detto...

NELLA: grazie di cuore..grazie per esserci..

KEKKASINO: si, la sentirò sempre accanto a me..la rivedo sempre anche nelle cose che faccio..dal mio cuore non potrà mai andar via..

SUSY: grazie per il sostegno..sai, una cosa? Io non prego per lei perchè lei la meta l'ha già raggiunta..lei mi direbbe di pregare Dio affinchè possa alimentare in me la stessa fede che lei ha avuto sino alla fine e che l'ha accompagnata in cielo..un abbraccio

ECLISSE: so che mi sei vicina, me lo dimostri sempre..ma mi spiace sapere dei tuoi problemi con tua mamma..purtroppo capita che scattiamo, è capitato anche a me e poi ci sono stato male..ma ho letto le parole che ti ha rivolto Serena e so cosa vogliano dire, credimi..non aggiungo altro perchè sarebbe superfluo..nonostante tutto, continua ad amarla..sempre..l'amore vince ogni cosa..un bacione grande, tvb

SERENA: lo so..conosco il tuo pensiero..oggi con te non ne ho parlato personalmente perchè so che anche tu le volevi bene come lei ne voleva a te..ricordo gli ultimi suoi giorni quando tu hai attraversato quel momento difficile, lei ti ha voluto tranquillizzare..infondere coraggio..e ricordarti di confidare in Dio che può ogni cosa..sento quelle parole sempre in me..

MIRKO: mi hai fatto ricordare quell'occasione che avevo un pò dimenticato..erano presenti anche i miei nipoti..so quanto le volessi bene anche tu e gliel'ho sempre detto..lei diceva che un figlio come te l'avrebbe adottato di corsa..sei sempre il mio più caro amico, ricordalo sempre..

Eclisse di luce ha detto...

Caro Sergio, ho provato in mille modi e anche di più.
Per me è un tasto dolente. tutto è incominciato quando ero una ragazzina. Certe ferite rimangono sempre. Un giorno ti dirò tutta la mia storia. Non è per niente facile credimi.
Grazie per quello che mi hai scritto.
T.v.b.
Un abbraccio Rossana

Anonimo ha detto...

Non so che scrivere perchè, perchè il mio rapporto purtroppo è identico a quello di eclisse di Luce: identico.
Chi ti scrive è un nuovo amico blogger, ma che in questo contesto vuol restare anonimo.
Un abbraccio

Sergio ha detto...

ECLISSE: mi spiace davvero..però credimi le ferite col tempo possono anche guarire..e te lo auguro vivamente..se sentirai di parlarmene basta scrivermi in privato scambiandoci i contatti..se posso darti una mano, un consiglio sarò ben lieto di farlo..hai tutto il mio sostegno

ANONIMO: benvenuto/a nel mio blog..rispetto la tua scelta, non preoccuparti..mi spiace che anche tu viva una situazione come Eclisse..quello che ho scritto per lei vale anche per te..non abbatterti che le cose possono cambiare..l'anno scorso una situazione del tutto persa è cambiata profondamente..io sono certo che i genitori amano i figli, così come i figli amano i genitori, ma a volte si contrappongo diversi muri e ci si chiude in se stessi..ti abbraccio, a presto

`°*ஜღ Moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

Sergio il tuo post mi ha fatto piangere..... capisco il tuo dolore perch� io lo provo ogni giorno. Ormai sono 11 anni che mia madre � salita al cielo e non passa giorno che io non pensi a lei, a le cose che facevamo insieme, ai progetti.... penso che avrei vuoluto che mi vedesse indossare l' abito da sposa ed anche se in cuor mio so che lei mi ha visto, mi rattrista troppo non averla avuta accanto a me in un giorno cos� importante, come mi rattrista il fatto che non avr� la gioia di condividere tante altre belle cose della mia vita con lei.... ma si deve andare avanti, anche se ti confesso che in questi 11 anni ancora non mi sono rassegnata...
un bacione Sergio, a presto

Marinera de parajes soñados ha detto...

Ciao!ª!

Essì, ho anche un blog in italiano come hai potuto vedere... :)

Eclisse di luce ha detto...

Carissimo Sergio la mia email, è angeli.rossana@email.it
Cosi ti racconterò alcune cose di me.
Grazie di tutto.

Marinera de parajes soñados ha detto...

Sì, sono spagnola, ma sono della zona della Galizia (culturalmente siamo un po diversi)

Un abbraccio

Federica ha detto...

ciao setgio, ho letto questo post già un paio di giorni fa e mi ha fatto riflettere su tante cose.

forse scriverle ha fatto bene anche a te, a me scrivere fa questo effetto, ma senz'altro a me ha fatto bene leggerle.

grazie!

luce ha detto...

Parole molto dolci che riflettono il tuo grande cuore, è difficile dire addio alle persone che amiamo anche nella consapevolezza che continuano a vegliare su di noi.

Marinera de parajes soñados ha detto...

Azz.. Mi dispiace tanto :(

Mikim ha detto...

Ciao sergio! ho letto il tuo post e anch'io mi sono commossa... Ti mando un abbraccio forte-forte!

Sergio ha detto...

MOKA: capisco benissimo le tue parole..anch'io penso alle tante cose nelle quali lei non potrà essere al mio fianco..possono passare gli anni ma il vuoto resterà..un bacio

FEDERICA: hai ragione, mi ha fatto bene scriverlo..un blog deve servire anche a questo..il mio voleva essere un omaggio ad una persona straordinaria..ed anche un messaggio per tutti coloro che hanno ancora i genitori per far capire che sono un bene inestimabile..un abbraccio

LUCE: grazie per le tue parole..vero, è sempre molto difficile

MARINERA: grazie per il tuo passaggio qui..

MIKIM: un abbraccio forte forte anche a te..

Aglaia ha detto...

sai, non fatico a credere che tua madre sia stata e tutt'ora lo sia dal cielo, molto più che orgogliosa di un figlio che fa trasparire con semplici parole quanto bello e grande sia il suo mondo interiore e l'amore che possiede.
un abbraccio grande Sergio e un sorriso:-D

Sergio ha detto...

AGLAIA: le tue parole son state davvero dolci e forse non le merito..io spero possa essere sempre orgogliosa di me anche se non è sempre facile..un abbraccio

Maurizio ha detto...

Sergio,
è un dono avere la certezza che la nostra vita non finisce qui... è il dono che ci permette di vivere l'immensa sofferenza della perdita delle persone che amiamo... senza "temere" la morte...
In un certo senso, questo dono ci rende immortali... eterni... proprio come ci è stato promesso...

Un abbraccio

Sergio ha detto...

MAURIZIO, innanzitutto benvenuto nel mio blog..concordo pienamente con le tue parole..e questa certezza viene dalla fede, difatti nella Bibbia è scritto che la fede è certezza di cose che si credono, dimostrazione di cose che non si vedono..ed io sono certo che mia mamma, che credeva e amava Dio, oggi è in un luogo dove regna la pace e la serenità..magari non spesso facciamo promesse ma Dio le mantiene sempre..con le lacrime agli occhi ricordo adesso una frase che ripeteva spesso mia mamma negli ultimi tempi: "Dio non può mentire"..un abbraccio anche a te