giovedì 28 agosto 2008

NAPOLI: 2000 PIZZE GRATIS PER DIRE NO AL CARO PREZZI

In questi giorni a Napoli, in piazza Dante, ha avuto luogo l'iniziativa “L'oro di Napoli”, promossa dal “Consorzio italiano di tutela della pizza napoletana Stg” e dalla “Associazione pizzaioli napoletani”. Margherita, ma non solo: anche la Marinara e la pizza fritta sono state offerte gratis a migliaia di napoletani e turisti accorsi in piazza Dante. Pizze gratis per tutti, dunque, per protestare contro il caro-prezzi che ha coinvolto anche il piatto simbolo del capoluogo partenopeo.
Sergio Miccù, presidente dell'Apn, promotore del “prezzo consigliato” di 3,50 euro per la Margherita, afferma che se anche i costi per i commercianti si aggirassero intorno a 1,20 euro circa per ogni pizza, il guadagno ci sarebbe comunque. Certo - precisa - bisogna anche tener conto delle spese di gestione che variano per ogni esercizio commerciale.
Nel giro di due ore, ieri, sono state distribuite gratuitamente duemila pizze, grazie al lavoro di venti pizzaioli e cinque forni. La manifestazione organizzata in piazza Dante, partita il 25 agosto e conclusa ieri nella serata clou, non sarà di certo l'ultima in base ad una linea che vuol fare di Napoli la protagonista di una battaglia contro il caro-prezzi dei generi alimentari, di cui la pizza è solo un tassello, come ha spiegato Francesco Emilio Borrelli, assessore all'Agricoltura della Provincia di Napoli. Speriamo che la nostra città possa dare l'esempio in tutta Italia - aggiunge
Borrelli -. In alcune città del nord e del centro Italia, e purtroppo anche in Campania, ho visto margherite vendute a 10 euro, una vera speculazione, considerando i costi bassi delle materie prime. La battaglia contro i rincari che secondo Borrelli vede “Napoli protagonista” ha anche un altro obiettivo: la qualità del prodotto venduto. Non sempre - spiega infatti l'assessore - le pizze vendute in altre parti d'Italia o all'estero sono fatte con ingredienti certificati. Spesso sono imitazioni. Contro le contraffazioni e in difesa dell'immagine della pizza, il Consorzio si è fatto promotore della richiesta di Stg, il marchio di specialità tradizionale garantita, che Bruxelles concede a quei prodotti che rispettino uno specifico disciplinare di produzione, sia per gli ingredienti usati che per i metodi di preparazione. Il costo degli ingredienti di una pizza margherita non supera i due euro tra farina, lievito, pomodoro, mozzarella, extravergine e basilico ma può arrivare a valori di molto inferiori se si utilizzano ingredienti di diversa qualità. Ad affermarlo è la Coldiretti, secondo cui per una pizza Margherita dal peso medio di oltre 200 grammi occorre considerare l'impasto per il disco (acqua, farina, lievito, sale) pari a circa 180 grammi, 80 grammi di pomodoro, 50 grammi di mozzarella, 15 grammi di olio e basilico per un costo di massimo due euro. Salvo, però, che non utilizzino concentrati di pomodoro cinesi, l'olio extravergine tunisino o le mozzarelle taroccate.

5 commenti:

Caterina ha detto...

vedi a saperle prima ste cose! lunedì pomeriggio sono passata da Avellino, se sapevo che davano le pizza gratis sai te come mi ci fiondavo a Napoli!

Mikim ha detto...

che buona la pizza... ottima l'iniziativa... speriamo che funzioni! Ciao sergio :)

Mibemolle ha detto...

Perugia: Centro (ma non troppo) Margherita 9 euro , 4 stagioni 11euro, pizze speciali tipo al tartufo o con la bufala anche 12
Fuori dla Centro : Margherita 7 euro, 4 stagioni 9euro, pizze speciali 10 euro

Poi, di media:
Una birra media 6/7 euro
una bibita minimo 5 euro
Le patatine 4 euro gli altri fritti minimo 5...

fatevi due conti e capirete ben presto che per una cena in pizzeria ci vogliono minimo 15 euro, se va bene....
diciamocelo, in campania ma al sud più in generale con 20 euro ci si mangia in due...


"Cose di pazzi"

Sergio ha detto...

CATERINA: sei passata per Avellino e non sei passata a trovarmi a Napoli? :( che amarezza :( ti porto io a mangiare la pizza qui la prossima volta ;)

MIKIM: speriamo davvero funzioni..un ribasso dei prezzi ci vorrebbe proprio..un bacione

MIBEMOLLE: leggere i prezzi da te indicati mi lascia con gli occhi spalancati..i prezzi delle pizze sono altissimi per non parlare delle bibite..un vero furto! Grazie per la tua testimonianza e per l'ottima precisione..

Roberto ha detto...

Bella iniziativa......gnam gnam......questa seraaaaaaaaa! pizaaaaaaaaaaaaaaaa!!!