martedì 7 ottobre 2008

BELLA

Voglio spezzare un questi giorni per me un tesi e confusi condividendo con voi questa canzone che ho ascoltato stamane per la prima volta e che mi ha fatto provare i brividi..è scritta e cantata da Nino D'Angelo ed è dedicata alla mia città, Napoli!
Ho riportato sia il testo originale in napoletano che la traduzione in italiano che inevitabilmente fa perdere un della magia di questa magnifica poesia, spero la apprezzerete..
PS: fermate la musica di sottofondo al mio blog per poterla ascoltare al meglio, si trova al di sopra del cane



Bella senza uocchie e mane
Sott’a sta notte bianca
e chi nun ha durmute e vo sta isso sulo
bella comm’ a ‘na regina c’ha perduto ‘a curona
e s’è mis’ a guardà ‘o mare p’accuità ‘o dolore
Pover’ ammore, sbandata e sola
Nfosa ‘a sta pioggia d’estate
‘ncopp’ ‘e marciapiede ‘o scarto da jurnata
te sporca a faccia e tu nun può fa niente
pe chisto schiaffo c’‘he avuto
bella ca nun tiene e bracce
e a te me sento astrignuto
Bella senza voce e pace
Contro a sta guerra e quartiere
stanca e te cuccà cu ‘a paura
bella dint’a stu vestito e pizza e maccarune
svennuta da violenza che fa a televisione
Pover’ammore, sempe cchiù sola
Nn’anz’a a sta vita distratta
Ca nun sente niente e sta cagnanno ‘a storia
Te spacca ‘o core e tu nun può fa niente
Pe chisto tuorto c’ he avuto
bella ca nun tiene l’uocchie
ma quanta vote e chiagnuto
bella dint’a stu vestito e pizza e maccarune
svennuta da violenza che fa a televisione
Povero ammore, terra e canzone
Casa e poete e cantante
C’hanno fatto parlà e piante
e hanno pittata‘a luna
tu ce ‘e purtate ‘nopp’ ‘e mane’ da gloria
e nuie t’hammo tradute
bella ca nun tiene e bracce
e a te me sento astrignuto

TRADUZIONE IN ITALIANO
Bella senza occhi e mani
sotto questa notte bianca
di chi non ha dormito e vuol restare solo
bella come una regina che ha perso la corona
e si è messa a guardare il mare per calmare il dolore
Povero amore, sbandata e sola
bagnata da questa pioggia d'estate
sopra i marciapiedi gli avanzi della giornata
ti sporca la faccia e tu non puoi far niente
per questo schiaffo che hai avuto
bella che non hai le braccia
e a te mi sento stretto
Bella senza voce e pace
contro questa guerra di quartiere
stanca di andartene a dormire con la paura
bella in questo vestito di pizza e maccheroni
svenduta dalla violenza che trasmette la televisione
Povero amore, sempre più sola
di fronte a questa vita distratta
che non sente niente e sta cambiando la storia
ti spacca il cuore e tu non puoi far niente
per questo torto che hai avuto
bella che non ha occhi
ma quante volte ha pianto
bella in questo vestito di pizza e maccheroni
svenduta dalla violenza che trasmette la televisione
Povero amore, terra e canzone
casa di poeti e cantanti
che hanno fatto parlare le piante
e hanno dipinto la luna
tu ci hai portato alla gloria
e noi ti abbiamo tradito
bella che non hai le braccia
e a te mi sento stretto.

2 commenti:

Maurizio ha detto...

Ciao Sergio, come va? Spero che tu stia bene... forza e coraggio... Anche se la parole possono sembrare inutili... soprattuto qui, nel virtuale... sappi che anche se ti ho conosciuto solo attraverso ciò che hai raccontato di te in questo tuo spazio virtuale, credo che tu sia una persona "sana", per cui, spero che tu stia guardando con ottimismo e forza alla vita..
Un abbraccio

Sergio ha detto...

MAURIZIO: ti ringrazio tantissimo per le tue parole, anche io ti stimo tantissimo..sto tentando di avere forza e coraggio da trasmettere ma il tutto sta diventando così terribilmente difficile..comincio a traballare anche con la fede, so che non dovrei ma non capisco perchè sta accadendo tutto ciò..solo un mese fa ci siamo promessi eterno amore scambiandoci l'anello di fidanzamento ma ora ho paura che l'eternità per noi sia fatta solo di qualche mese..ricambio il tuo abbraccio